Sinistra per Pisapia

Login con Facebook
Errore
  • JUser::_load: Unable to load user with id: 71
Home Casa/Territorio
Venerdì 16 Maggio 2014 11:51

MILANO SU LA TESTA!

Scritto da Redazione

è il momento di uno scatto in avanti.

Vent’anni dopo torna a Milano lo spettro di Tangentopoli, che in realtà non se n’è mai andato:

i soliti noti, i soliti accordi dietro gli appalti per l’Expo 2015,

l’evento che avrebbe dovuto segnare la rinascita della città.

Queste inchieste e quelle su Scajola proiettano in Europa e nel mondo l’immagine

di un paese prigioniero di una corruzione eterna che gli impedisce di diventare grande

e moderno. I milanesi e gli italiani non lo meritano.

INCONTRO PUBBLICO GIOVEDì 15 MAGGIO ore 20.30

 

Auditorium del liceo linguistico A. Manzoni

via Grazia Deledda 11 – Milano (MM Loreto)

Curzio Maltese, Gherardo Colombo, Gad Lerner, Sergio Rizzo, Gianni Barbacetto, Massimo Mucchetti e il sindaco di Milano Giuliano Pisapia, e soprattutto migliaia di cittadini che ce lo chiedono, per proporre una vera lotta alla corruzione.

La serata sarà condotta da Silvia Truzzi.

Venerdì 16 Maggio 2014 11:45

EXPO 2015: RIFONDAZIONE COMUNISTA SU NUOVI ARRESTI

Scritto da Redazione

RIFONDAZIONE COMUNISTA SU NUOVI ARRESTI IN AMBITO EXPO

La Segreteria del PRC: “Un sistema di potere e corruzione consolidato e trasversale”

I nuovi arresti effettuati dalla Procura della Repubblica di Milano, evidenziano un sistema corruttivo consolidato in materia di appalti, che coinvolge nuovamente dirigenti di primissimo piano della società Expo 2015. Non siamo quindi di fronte ad episodi isolati o mele marce, ma in tutta evidenza viene nuovamente messo in discussione il sistema di potere ventennale e gli uomini da sempre legati a Regione Lombardia. Gli affari coprono gli avanzamenti di carriera e gli stessi coprono il malaffare della classe politica. Viene così messa in discussione dal punto di vista politico, anche l’integrità amministrativa e la sicurezza sulle corrette procedure seguite ad appalti importanti come quelle sulle “Vie d’Acqua”.

Abbiamo sempre denunciato le possibilità corruttive, che lo spreco di denaro pubblico per le opere Expo avrebbero generato e oggi abbiamo nuovamente l’evidenza. Chiediamo quindi anche all’amministrazione del Comune di Milano, che si riducano al minimo le opere programmate per Expo 2015 e che i risparmi così effettuati vadano alla tutela dei lavoratori e restituiti in opere utili alla città.

Chiediamo che siano immediatamente revocate le concessioni alle società appaltanti coinvolte nelle indagini. E’ un atto necessario di tutela che nessuna emergenza lavori può rendere impossibile. Tutti gli atti amministrativi possono e debbono essere ora vagliati, costituendo un comitato di garanzia e trasparenza, composto da personalità esterne alla società Expo e scelte per l’alto profilo morale e competenza degli stessi.

Infine, riteniamo che nessuna emergenza lavori su Expo 2015 può consentire di derogare a corrette procedure, come abbassare i controlli sugli importi minori dei contratti, che favorirebbero il fiorire si subappalti e le infiltrazioni mafiose.

Venerdì 28 Febbraio 2014 09:59

VIE D’ACQUA – EXPO CI RIPENSA

Scritto da Redazione

Anita Sonego – Capogruppo Sinistra per Pisapia – FdS al Comune di Milano

Il comunicato del Commissario Expo Giuseppe Sala in cui si dichiara che il progetto “Vie d’Acqua” subira’ una revisione nel suo tratto Sud, conferma quanto abbiamo sempre sostenuto e cioe’ che il progetto “ufficiale” era sbagliato e dannoso.

La decisione presa oggi e’ il frutto di una straordinaria mobilitazione dei cittadini per salvaguardare l’integrita’ di 4 parchi, preziosi “beni comuni” di tutti noi. Siamo sempre stati dalla parte dei cittadini la cui voce abbiamo spesso portato in Consiglio Comunale.

Vigileremo assieme ai cittadini affinche’ la futura “opera idraulica” sia rispettosa dell’ambiente e del territorio della nostra citta’.

 

 

Sabato scorso il Sindaco Pisapia ha convocato la maggioranza (forze politiche, consiglieri, assessori, presidenti dei CdZ) per una giornata di lavoro. Tema: stabilire le priorità di governo per il prossimo anno. Il bilancio, le scelte per la città e le sue priorità. Un metodo di discussione colletivo certamente positivo, che cerca di superare una certa “autosufficienza” che a volte ha caratterizzato alcune scelte politiche importanti per la città. Il confronto è stato ricco e diversificato e come c’era da attendersi gli accenti sulle le priorità (es. area C, expo, cultura, casa, servizi sociali, ambiente, decentramento etc..) sono anche diversi, pur in un contesto di comune allarme sulle politiche governative per gli enti locali.

Come Sinistra per Pisapia – FdS e le forze politiche che la compongono, abbiamo posto una concreta necessità a partire da una considerazione politica generale. Oggi piaono esistere due città. Quella del centro, ordinata, ricca di iniziative, partecipata e orientata all’Expo 2015. Quelle delle periferie, in difficoltà e con un degrado che non trova soluzione. Inoltre, la crisi economica e le scelte nazionali del governo, che impongono nuove tasse, accentuano le necessità sociali a partire dalla casa. Infine che la partecipazione dei cittadini promessa come strada innovativa per le scelte della città non è stata soddisfatta.

  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »
Pagina 1 di 2

Login

Login con Facebook

Newsletter


Mi raccomando clicca "mi piace" nella pagina di facebook


Contributo economico IBAN

?rel=0&color1=0xffffff&color2=0xffffff&border=0&fs=1"> ?rel=0&color1=0xffffff&color2=0xffffff&border=0&fs=1" type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="560" height="315">

NOTIZIE

  • 18 GIUGNO - Riunione comitati Milano e provincia
     18 GIUGNO - Riunione comitati Milano e provincia

    Riunione comitati Milano e provincia

    E adesso che si fa? Ci vediamo mercoledì 18 giugno all'Arci Corvetto alle 21.15, (VIA OGLIO 21 MILANO MM3 Brenta/Corvetto)

    Per ragionare insieme su:

    Relazione ultima assemblea dei comitati tenuta a Roma sabato 28 scorso.

    Preparazione assemblea nazionale del 19 luglio.

    Preparazione assemblea cittadina.

    Impostazioni del lavoro prossimo venturo: dopo il superamento della "fase dei garanti", sancito definitivamente il 28 giugno a Roma, si è chiuso un progetto (quello di portare in Europa dei deputati che stessero nel progetto di Alexis Tsipras), ma è rimasto aperto - per fortuna - un processo che quel progetto aveva innescato: quello del lavoro collettivo ed unitario di tanti e diversi tra loro pezzi della politica e della società italiana. Come mantenere in vita questo processo?

    A questa domanda siamo chiamati a rispondere. I Comitati di Zona sono pregati di riunirsi per discuterne e per venire a portare delle proposte in assemblea.

  • L'ALTRA EUROPA CON TSIPRAS C'E'!
    L'ALTRA EUROPA CON TSIPRAS C'E'!

    Nonostante l’oscuramento mediatico e l’appello al voto utile, L’Altra Europa con Tsipras supera l’iniquo e incostituzionale sbarramento elettorale raggiungendo il 4,03% (1.103.203 voti) ed eleggendo 3 deputati europei. Ottimo il risultato di Milano città con il 6,48% (37.161 voti) e della provincia con il 4,93% (72.937 voti)

    Forte il risultato del Partito Democratico e l’equivalente fermata del M5S. In queste ore si avvierà lo spoglio nei comuni della provincia di Milano per le amministrative ed analizzeremo nei prossimi giorni insieme il risultato complessivo.

    Intanto complimenti a tutti i compagni e compagne e bentornata Sinistra!

    La Segreteria Provinciale del PRC

  • NOVATE - NO CASAPOUND
    NOVATE - NO CASAPOUND

    NO a CASAPOUND

    NOVATE – PRESIDIO ANTIFASCISTA in PIAZZA PERTINI

    SABATO 17 MAGGIO 2014 dalle 10.00 alle 13.00

    Le forze politiche e l’Amministrazione Comunale di Novate aderiscono all’appello lanciato dalla locale sezione “Marco Brasca” dell’ANPI per contrastare ogni tentativo di ricostituzione – sotto qualsiasi forma – del disciolto partito fascista.

    Il presidio organizzato nella piazza dedicata a Sandro Pertini contesta la convocazione di questo raduno nazionale di Casapound sul territorio e non accetta la provocazione di sfidare il sentimento antifascista novatese. Il movimento Casapound, che si presenta alle elezioni comunali di Novate, sostiene nel suo statuto l’obiettivo di instaurare uno stato totalitario, che nega le libertà individuali e collettive.

    Tutti i democratici novatesi ribadiscono con forza il loro radicale dissenso sull’esistenza di movimenti di questo genere, antitetici ai principi sanciti dalla Costituzione Repubblicana nata grazie al sacrificio di tanti combattenti nella lotta antifascista.

    Nel 1945 la Liberazione ci ha ridato la libertà e la democrazia; noi vogliamo difenderle con la massima fermezza e responsabilità.

    Partito Democratico, Lista “Novate più chiara”, Partito della Rifondazione Comunista, Sinistra Ecologia e Libertà

Materiale elettorale

  • Materiali elettorali
  • Materiali elettorali
  • Materiali elettorali
  • Materiali elettorali
  • Materiali elettorali
  • Materiali elettorali
  • Materiali elettorali
  • Materiali elettorali
  • Materiali elettorali

Agenda iniziative

Agosto 2014
LMMGVSD
28
29
30
31
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Ultimi commenti


Seguici anche su Facebook